Libri Storici

"Ricordo una vecchia città, rossa di mura e turrita" - Dino Campana, Canti Orfici.
Home
Personaggi Storici
Storia Medioevale Storia Moderna
Monumenti





I libri che non potete non aver letto sulla storia di Faenza






"La istoria è la maestra delle azioni nostre", Niccolò Machiavelli.



Libri Storici


I Manfredi Signori di Faenza dal 1313 al 1501


di Gaetano Panzavolta


Faenza, Tipografia Marabini, 1884

I Manfredi







Entra nel sito della Biblioteca Comunale



Progetto
Il progetto BDF si propone la progressiva digitalizzazione dei fondi e delle collezioni, o di loro nuclei significativi, conservati dalla Biblioteca Comunale Manfrediana. L'obiettivo è quello di far conoscere, rendere fruibile e valorizzare un patrimonio culturale di grande pregio, senza pregiudicarne la conservazione
.


Entra nel sito della Biblioteca Digitale Faentina



"Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima", Marco Tullio Cicerone.


Copertina del libro: "I Manfredi Signori di Faenza dal 1313 al 1501" di Gaetano Panzavolta, edizione del 1884.


Annali della città di Faenza
Bartolomeo Righi (1767 - 1846)


Autore degli Annali, Bartolomeo Righi  racconta in tre volumi la storia di Faenza dal 1200 a.C. al 1800 d.C.. Essi vanno letti con cautela non essendo l'opera priva di errori, ma nonostante ciò sono di estremo interesse storico.
L' edizione del 1840 della Tipografia Montanari e Marabini di Faenza è scaricabile da Google Libri:
http://books.google.it/


Gregorio Zuccolo

Storico e filosofo, vissuto sul declinare del secolo XVI, e sui primordi del XVII, è autore d'una storia di Faenza, condotta fino al 1608, e continuata dal Tosetti fino ai suoi propri giorni, della quale una copia è nella nostra biblioteca (Manoscritto n° 24), una nell'arch. capitolare, ed una terza nella biblioteca del Liceo. Compose anche un compendio della cronica del Tolosano, intitolata Cronica particolare delle cose fatte dalla città di Faenza cominciando dal 700 incirca all'anno 1231, stampata in Bologna nel 1575, e ristampatata in Faenza da Regoli per le nozze Zauli Naldi-Magnaguti. Scrisse pure opere filosofiche ed un trattato sul terremoto. (Messeri-Calzi, Faenza nella storia e nell'arte, pag. 591)


Cronica Particolare di Gregorio Zuccolo








"I libri si rispettano usandoli, non lasciandoli stare", Umberto Eco.



Copertina del libro: "Cronica Particolare" di Gregorio Zuccolo, edizione del 1885.







Morbio Carlo

Morbio Carlo - Erudito, bibliografo e numismatico (Novara 1811 - Milano 1881), raccolse ritratti e autografi di personaggi illustri, venduti poi all'asta in Lipsia (1889). Una parte dei manoscritti da lui raccolti, riguardanti la storia di Milano e della Lombardia, sono conservata nella Biblioteca Braidense di Milano. Compilò bibliografie di manoscritti francesi conservati nelle biblioteche italiane (1873 - 1889) e di numismatica (1870): una Storia di Novara (1841); una Storia dei municipj italiani (1838 - 46). Pubblicò l'Epistolario inedito del cardinal  Mazzarino (1842). Nella raccolta Lettere storiche (1838) sono riportate due lettere intorno alla tragica fine di Galeotto Manfredi.

Storia dei municipj italiani.

Sei sono i  libri che compongono l'opera: il  2° volume comprende la storia dei municipi di Novara, Faenza e Piacenza. L'opera riscosse un discreto successo, sia in  Italia sia all'estero, tanto da valere all'autore l'accoglienza in varie Accademie e  titoli onorifici. Nel 1839 Carlo Morbio mise a disposizione di  Alessandro Manzoni, in vista dell'edizione del 1840 dei Promessi Sposi, manoscritti, libri rari, stampe, ritratti e  grìde spagnole seicentesche in suo possesso. Nel libro su Faenza in trecento pagine è raccontata la storia della città dalle origini fino al 1513. La cronaca faentina è piena di inesattezze,  ma dal XIV secolo in poi è un documento importante, per chi voglia conoscere la storia faentina. Al volume sono allegati otto documenti, i più importanti sono: una lettera sull'uccisione di Galeotto Manfredi del 1488, un documento sul Duca Valentino datato 1500,  e due lettere diplomatiche, una con la Repubblica Veneziana del 1503, l'altra con la Sede Apostolica datata 1510.
E' possibile leggerlo e scaricarlo da: Google Libri:
http://books.google.it/





Frontespizio del libro.


Non tutti sanno che Google Books (Libri) ha pubblicato migliaia di libri e riviste gratuiti in versione integrale o parziale, scaricabili in pdf o consultabili online. Ovviamente tutto ciò è legale, perché si tratta di testi senza diritto d'autore o i cui editori hanno concesso la pubblicazione di alcune parti. Dato che in molti casi si tratta di testi fuori commercio, vale la pena fare una piccola ricerca, anche per chi non è un entusiasta dell'ebook e crede che il libro digitale non sostituirà mai quello cartaceo. Per collegarsi a Google Libri: http://books.google.it/ Una volta entrati nella pagina, digitate un titolo o un autore nella casella di ricerca. Quando visualizzate la pagina dei risultati, selezionate il testo, consultatelo o scaricatelo sul vostro Pc.


Home
Personaggi Storici
Storia Medioevale Storia Moderna
Monumenti